mercoledì 28 maggio 2014

UN GIORNO

Quando arriverà il giorno del trasloco,
ogni giorno percorrerò questa strada, 
in mezzo alla natura, 
dove le macchine passano pochissimo.

Dove in questa stagione ogni cosa
ha un colore davvero speciale, 
la natura sa regalare qualcosa di magico
che mi emoziona.


Finalmente tutti i materiali di recupero stanno 
ritornando allo posto...


Il piano inferiore è praticamente finito a livello strutturale,
questo è un angolo del futuro salottino
in cui potrò rilassarmi, ancora manca il camino 
ma già me la immagino...


 Poi ogni giorno avrò i miei tredici cipressi che mi
terranno compagnia..
Adesso è tutto un cantiere, ma sapere di
avere tanto verde mi rasserena...


I lavori stanno procedendo nel reparto superiore,
quanti imprevisti, quanti intoppi.
Lo sapevo fin dall'inizio, voler ristrutturare è 
anche questo.
Ma che gioia veder rinascere la casa,
sapere che è lì dal 1879
ed è nostra..

Grazie delle vostre visite, dei vostri commenti,
lo sono poco presente.
Fra qualche giorno finirà la scuola,
tanti lavori nel mio cestino,
voglio portarli a termini prima di averli
tutti a casa...
Aiutoooo

Buona giornata.

11 commenti:

Any ha detto...

In bocca al lupo per tutto!!!

Elena Valentini ha detto...

Ciao Nadia, immagino l'emozione i progetti il fermento....
Non vedo l'ora di vederla finita....quindi immagino te!
Un abbraccio
Elena

francesca ha detto...

Cara Nadia ma é un sogno la tua nuova casina!!!! Per quel poco che ho visto deve essere veramente incantevole....
Un bacio grande
Francesca

Fiore ha detto...

Ciao, mi chiamo Fiore e sei tra i blog che seguo da un po'.
Ristrutturare una casa in mezzo al verde ha sempre qualcosa di magico. Anche io sto avendo la fortuna di un'esperienza del genere, anche se purtroppo non si tratta di una casa così antica. I pensieri e le preoccupazioni sono tanti. Della fatica non ne parliamo proprio (tra l'altro la mia casa è a 200 km di distanza dalla mia abituale dimora). Però, sai che c'è? Quando, dopo tanto stress, lavoro, imprevisti, preoccupazioni economiche, gente fastidiosa ecc. ecc., mi seggo, mi guardo intorno, ascolto la natura, contemplo il mare da un lato e le montagne dall'altro, mi sento rinascere e sogno il giorno in cui metterò un nome ad ogni quercia ed olivo che ho in giardino, mi siederò alla loro ombra, magari ricamerò un pochino e penserò senza nostalgia alla vita di città ed allo stress che il mio lavoro impegnativo mi regala ogni giorno. Magari riuscirò anche a dedicarmi di nuovo al mio blog ed a coltivare l'amicizia con tutte le persone splendide che il mondo del ricamo mi ha dato l'occasione di conoscere. E, finalmente, riuscirò a portare a compimento o mettere in campo tutti i progetti che balenano nella mia mente e che per ora posso solo annotare sul mio quaderno dei "farò".
Tutto ciò lo auguro anche a te con cui, leggo, condivido molte passioni e modi di sentire.
Ti saluto.

Carolina ha detto...

Cara Nadia, non smettere di sognare, la tua casa sarà bellissima, gli intoppi sono ordinaria amministrazione nei lavori di ristrutturazione, ma quando si arriva in fondo è come aver scalato l'Everest, e tu sei già a buon punto, ti abbraccio.Carolina

*Susycottage* ha detto...

Cavoli Nadia, che meraviglia!!
Dev'essere una cosa bellissima saper di possedere un posto così, che un giorno sarà come tu lo vorrai e potrai abitarci......
Ti auguro sia al più presto!!
Love Susy x

ValleStelle ha detto...

Che posto meraviglioso per crescere i bimbi, e anche per voi!
Un abbraccio Patty

Elisabetta ha detto...

Ma che meraviglia non ho parole che emozione grande!!! Davvero uno spettacolo...

silvia falcone ha detto...

Ti auguro che il giorno del trasloco arrivi prima del previsto! un posto davvero incantevole già adesso e non immagino che meraviglia sarà dopo!

Fiore ha detto...

Ciao Carolina

ISOLAS ha detto...

Hola Nadia, tienes un premio en mi blog!!!!
Un besote